A Notebook For Winter_©Renato De Blasio_

con Marco Quaglia e Stefano Patti

 

di Armando Pirozzi

traduzione Adriana Rossetto  

all'interno di Italian and American Playwrights Project curato da Valeria Orani 

in collaborazione con Frank Hentschker

 

regia cinematografica Daniele Barbiero

regia teatrale Stefano Patti, Marco Quaglia 

curatela e produzione esecutiva Valeria Orani

direzione organizzativa Alessia Esposito

direzione della fotografia Andrea Reitano

montaggio Gianluca Conca

scene e costumi Barbara Bessi

musiche Virginia Quaranta

 

produzione 369gradi 

e Italian and American Playwrights Project 

in collaborazione con Umanism NYC - Martin E. Segal Theatre Center / Graduate Center City University New York

 

Progetto promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale - Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese

In collaborazione con Direzione Generale Spettacolo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo

nell’abito di Vivere all’italiana sul palcoscenico

___________________________________

info: Alessia Esposito

info@369gradi.it

                                                                                      > Quaglia/Patti   

  A Notebook for Winter  

A Notebook for Winter (Un quaderno per l’Inverno), di Armando Pirozzi - traduzione di Adriana Rossetto –Premio Ubu 2017 come Miglior Nuovo Testo Italiano, è una scrittura per due attori in tre scene e racconta la storia di un introverso professore di letteratura che, rientrando in casa, vi trova un ladro, armato di coltello, che vuole da lui qualcosa di molto insolito: è una questione di vita o di morte. 

Durante la notte che segue, i due personaggi in bilico tra speranza e disperazione, si confrontano su idee, sentimenti, interrogativi dolorosi, in un dialogo per entrambi nuovo e inaspettato. 

I due si ritroveranno anni dopo, ancora in qualche modo segnati dall’esperienza di quella notte che, seppure vissuta e ricordata in modi molto diversi, ha tracciato forse la possibilità di un cambiamento, di una più ampia comprensione. Il tema centrale del testo è la scrittura e la sua possibilità di incidere direttamente sulla realtà: la forza miracolosa della poesia, non come semplice esercizio di tecnica letteraria, ma per la dirompente carica vitale che suscita, nonostante tutto, nelle persone.

   Contattaci      

369gradi srl  

Via di Mezzocammino 151, 00128 Roma  

P.Iva 12458271009  

info@369gradi.it   ||   skype: 369gradi